sottili differenze di prospettiva

Siamo tutte a Montalto!

Il processo agli 8 stupratori di Montalto, presso la sezione del Tribunale dei Minori di Roma, il 13 aprile ha segnato una data per la vittima, ma non la prima.
Grazie alla mobilitazione delle donne in tutto il paese il comportamento mafioso di una classe dirigente, dal Sindaco in poi, è stata condannata materialemnente e moralmente.
Dalla sentenza che ha obbligato il primo cittadino a restituire alle casse del Comune i fondi sottratti per la difesa degli stupratori, a quella che ha invalidato la “messa in prova” degli autori del delitto, i riflettori accesi dalle donne hanno sortito il loro effetto.

E’ stata importante ed è importante per le vittime, e per questa vittima, sentire la mobilitazione di un movimento che sa essere più avanti delle leggi del Paese. E tutte sappiamo che non può finire qui.

I presidi, la presenza fisica e le forme di sostegno simbolico è tutto ciò che fa la differenza tra la disperazione e l’ogoglio (è il V° anniversario della morte di Carmela, suicidata a Taranto per le persecuzioni seguite alla sua denuncia).
In pochi anni la vergogna si è trasformata in voglia di ricominciare, il silenzio in parole politiche: ora è il momento di andare oltre.

 

Per gentile concessione di Patrizia Palumbo & Fabiana Romano tratto da Associazione DreamTeam

The following two tabs change content below.

Etichette: , ,

1 Risposte »

Trackbacks

  1. Blog Personali : Siamo tutte a Montalto!

Lascia un commento


Un blog da Scampia – Napoli

Benvenuti nel blog lineadiconfine.it.
Un blog generalista, scritto da Scampia a volte su Napoli e Scampia, ma non solo; perché questo quartiere non può e non deve essere visto e vissuto come una realtà diversa da un qualsiasi altro luogo di questa magnifica città!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Seguici su Facebook!